Castello Maniace

Federico II ne ordinò la costruzione tra il 1232 e il 1240, proprio dove, qualche secolo prima, il generale bizantino Maniace aveva realizzato un’altra fortezza. L’impostazione è singolare poiché sembra prestarsi a funzioni sociali e politiche oltre che militari, anche se vi è la un grande fossato che lo divide dalla terraferma. Le 4 torri sono in corrispondenza dei vertici della pianta quadrata (51 m per lato) e il portone ogivale grazie al quale si accede, è rivestito di marmi policromi. L’ambiente interno si configura come un luogo sacro: un ampio spazio centrale, quasi un cortile, costituito da una sala detta ‘ipostila’ la cui copertura è sostenuta da 16 colonne libere e 25 volte a crociera con capitelli finemente decorati a tema militare. Sotto l’egida di Carlo V, nel XVI sec., il castello si trasforma in una vera e propria fortezza a difesa di Ortigia: si ergeranno poderosi bastioni, il Maniace diventerà mastio per contrastare l’imbocco del Porto Grande, verrà aggiunta una casamatta borbonica a forma di diamante su cui collocare i cannoni con direzione sul mare. Oggi, con la suggestiva forma che richiama una nave, troneggia sul porto con tutta la sua magnificenza.

Other Projects

View Project

Fonte Aretusa

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

La Graziella e il Quartiere dei Pescatori

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

La Giudecca e il Quartiere Ebraico

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Piazza Pancali

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Piazza della Vittoria

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Piazza Archimede

VIRTUAL TOUR ORTIGIA