La Giudecca e il Quartiere Ebraico

Fino a quando il Regno di Spagna non decise di bandirli dalle loro terre, gli ebrei, in questo quartiere, vivevano, pregavano nelle sinagoghe, commerciavano nelle loro botteghe e facevano bagni purificatori. La funzionalità di questo rione tuttavia, anche senza quella moltitudine di ebrei che lo rendeva vivo, rimase immutata fino agli anni ’50. Ad oggi qualche traccia ebraica permane: Via della Mesquita conduceva all’antica sinagoga dove oggi sorge la chiesa senza tetto e con il portale gotico di San Giovannello. Percorrendo Via della Giudecca, nella chiesa di San Filippo, sita di fronte alla piazzetta dell’antico mercato, si può visitare Ortigia Sotterranea: si scende a più livelli fino a quota -18 metri ed è possibile scorgere una sorgente d’acqua naturale in cui gli ebrei facevano un bagno purificatore chiamata miqweh. Un altro esempio di miqweh si può trovare nei sotterranei dell’Hotel Algila, più grande e ben progettato.

Other Projects

View Project

Fonte Aretusa

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Piazza Archimede

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Castello Maniace

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Piazza Pancali

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Santuario Madonna delle Lacrime

VIRTUAL TOUR ORTIGIA
View Project

Tempio di Apollo

VIRTUAL TOUR ORTIGIA